Integrazione dei documenti:

  • Atto di Indirizzo prot. 13122 del 30.10.2018 ai fini della elaborazione del PTOF 2019-2022
  • Atto di Integrazione per l’a.s. 2019-2020 prot. n. 5721 del 07.09.2019
  • Atto di Integrazione per l’a.s. 2020-2021 prot. n. 13109 del 20.10.2020

Il presente documento formalizza quanto già comunicato al Collegio dei Docenti nella riunione del 01.09.2021

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

  • Visto il DPR 275/1999 Regolamento per l’Autonomia Scolastica
  • Visto il D.L.vo 165/2001 e s.m.i.
  • Vista la L. 107 del 13 Luglio 2015 Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega del riordino delle disposizioni legislative vigenti
  • Visto l’Atto di Indirizzo emanato per il triennio 2019-2022 prot. 13122 del 30.10.2018 e le Integrazioni emanate con Atto prot. n. 5721 del 07.09.2019 e con Atto prot. n. 13109 del 20.10.2020, che qui si intendono integralmente richiamati.
  • Vista la Legge 92 del 20.08.2019 Linee guida per l’insegnamento Educazione civica
  • Visto il Piano scuola 2021/22 adottato con Decreto MI prot. n. 257 del 06.08.2021
  • Visto il D.L. n. 111 del 06.08.2021
  • Visto il Protocollo di sicurezza per l’a.s. 21-22 sottoscritto dal MI in data 14.08.2021
  • Considerata la necessità di adeguare il PTOF 19/22 alle nuove disposizioni normative per l’a.s. 2021-2022
  • Sentito il Direttore SGA in relazione alle scelte di gestione e di amministrazione

EMANA

la seguente integrazione agli Atti di Indirizzo di cui ai prot. 13122 del 30.10.2018, prot. n. 5721 del 07.09.2019 e prot. 13109 del 20.10.2020 ai fini della revisione del PTOF per l’a.s. 2021-22

Area didattica

Considerato che il corrente anno segna la ripresa della didattica in presenza con l’intero gruppo classe, dopo quasi due anni di DDI e DAD, nella predisposizione del Piano didattico il Collegio dovrà attentamente valutare il complesso contesto pedagogico in cui si andrà ad esercitare l’azione didattica in cui il recupero della socialità e delle relazioni dovrà procedere di pari passo con il recupero degli apprendimenti.

Ai fini del recupero della socialità e degli apprendimenti si dovrà:

  • porre gli studenti al centro del processo di insegnamento- apprendimento per sviluppare quanto più possibile autonomia e responsabilità;
  • valorizzare gli apporti dei contesti non formali ed informali al globale processo di apprendimento;
  • garantire interventi di riallineamento iniziali adeguati alla reale situazione in ingresso degli studenti;
  • elaborare un Piano Didattico di classe e personale del docente che preveda costanti interventi di recupero degli apprendimenti del precedente anno scolastico e integrazione con il nuovo percorso;
  • definire un Piano di sostegno e recupero con attività extracurricolari, in presenza e/o a distanza, che integri le attività di recupero curricolari programmate dai singoli docenti;
  • modulare e personalizzare l’azione didattica con attività finalizzate alla piena attuazione del diritto degli studenti, al successo formativo e alla migliore realizzazione di sé, in relazione alle specifiche esigenze, secondo principi di equità e pari opportunità;
  • prevedere il ricorso al Piano per la DDI e DAD in caso di interruzione della didattica in presenza.
  • Ai fini dello svolgimento delle Attività di Educazione fisica prevedere un Piano didattico coerente con le norme previste dal Protocollo di sicurezza e dal Piano scuola 21-22.

Ai fini dell’inserimento nel curricolo dell’insegnamento di Educazione civica

  • rivedere la Progettazione Didattica suddivisa per ogni anno di corso;
  • rimodulare la Progettazione Didattica di classe e il Piano Didattico personale del docente che preveda spazi e temi di integrazione con la Progettazione di Educazione civica secondo le nuove indicazioni del Collegio.

Area della Formazione

Il Piano di Formazione e aggiornamento dovrà essere predisposto in coerenza con le priorità strategiche del Piano di Miglioramento e dovrà privilegiare la metodologia della formazione in servizio e della ricerca-azione.

I temi della formazione, in continuità con gli anni precedenti, dovranno prevedere azioni su:

  • potenziamento delle conoscenze e abilità nell’utilizzo delle piattaforme digitali;
  • approfondimento di metodologie didattiche con utilizzo delle TIC;
  • formazione per docenti con alunni disabili, come da D.M. n. 188 del 21.06.2021;
  • approfondimento di metodologie didattiche specifiche per gli studenti DSA e con BES;
  • promozione della cultura della sicurezza e formazione in materia di sicurezza, con particolare attenzione alle norme anti Covid-19.

Area organizzativo-amministrativa

Le azioni connesse con quest’area saranno programmate in collaborazione con il DSGA ed attuate con il supporto dell’Animatore Digitale e del suo Team.

Visto il protrarsi dello stato di emergenza sino al 31.12.2021, in coerenza con le limitazioni imposte dalla normativa in merito al contenimento del contagio da Covid 19, l’Istituto dovrà adottare schemi organizzativi che consentano di:

  • privilegiare ogni forma di comunicazione interno/esterno in modalità on-line
  • limitare l’accesso diretto agli uffici di genitori, studenti e docenti
  • convocare le riunioni degli OOCC in modalità on-line
  • garantire l’attuazione del Regolamento recante misure di prevenzione e contenimento della diffusione del SARS-CoV-2 ad integrazione del DVR

Il Piano dell’Offerta Formativa completo, elaborato dal Collegio dei Docenti, sarà presentato al Consiglio di Istituto per l’approvazione come da art. 3 c. 4 della Legge 107/2015.

Il Dirigente Scolastico
(Prof.ssa Giovanna Caretto)
Documento firmato digitalmente ai sensi del CAD


Lecce, 01.09.2021
Circolare n. 5