Ultima modifica: 26 Marzo 2019

Olimpiadi di Matematica

L’istituto prende parte ogni anno alle Olimpiadi di Matematica.

matematica de giorgiE così, per il quarto anno consecutivo, anche nel 2019 il De Giorgi verrà rappresentato da valorosi studenti alle finali nazionali delle Olimpiadi di matematica, che, come ogni anno, si svolgono nella cittadina costiera di Cesenatico, a maggio. Sebbene poter vivere l’emozione dell’ambiente emiliano sia già molto eccitante per un ragazzo che prova passione per la matematica, in egual misura stimola notevolmente il corso di preparazione (che si svolge ogni lunedì pomeriggio da ottobre a marzo), a cura dei prof. Luigi Palatella, Tina Ditrani, e Carmela Quarta. Gli alunni sono selezionati in base a un test iniziale costituito da esercizi un po’ fuori dagli schemi rispetto a quelli svolti in classe, che comunque possono essere risolti da tutti con un pizzico di fantasia e di creatività.
Dopodichè, in base ai risultati conseguiti, indipendentemente dall’anno che si frequenta, vengono formati 2 gruppi: “basic” e “advanced” (entrambi con circa 30 studenti); non a caso in questi anni ci sono stati numerosi ragazzi del biennio al corso avanzato o ragazzi del triennio al corso base: il corso ha il fine di potenziare tutte le eccellenze della nostra scuola nel campo della matematica (non sono poche!) e, sicuramente, per riuscirci in ogni classe tutti devono avere lo stesso passo indipendentemente dal pregiudizio dell’età, caratteristica del corpo e non della mente!
Il corso tratta tecniche di “problem solving” volte alla risoluzione di problemi olimpici di vario livello. Le lezioni non sono frontali ma si basano sulla partecipazione attiva e appassionata dei ragazzi; chiunque può infatti proporre esercizi e illustrare il proprio metodo.
Inoltre esiste (ed è unico per entrambi i corsi) un gruppo whatsapp con i professori e anche ex-alunni, ora universitari, che non hanno perso la passione per le Olimpiadi e continuano a contribuire con problemi interessanti e talvolta inusuali. Il motto del gruppo è: “Tanta matematica, poca fisica, sprazzi di altro. No politica, no polemiche, linguaggio corretto”.
Per quanto riguarda le gare individuali, chiunque abbia voglia può partecipare ai Giochi di Archimede (corrispondenti alla fase d’istituto), per poi accedere alle provinciali. Da questo momento la competitività sale alle stelle: solo i primi 5 (valore che può variare in base ai riconoscimenti che i ragazzi leccesi hanno conseguito alle finali nazionali negli anni precedenti) hanno l’opportunità di partecipare all’ultimo step entro i confini nazionali. Da Cesenatico usciranno i 5 nomi che rappresenteranno l’Italia alle IMO (International Mathematical Olympiads).
Ma non è finita! Un’altra occasione per mettersi in gioco e divertirsi è la famosa gara a squadre. Ogni anno il liceo forma due o tre squadre da sette studenti ciascuna per partecipare alle fasi provinciali delle GaS (Gare a Squadre). Le semifinali e finale nazionali si tengono, anche in questo caso, nella cittadella emiliana, che nei 3 giorni di fuoco delle competizioni vede il proprio lungomare straripante di ragazzi amanti della matematica che si abbandonano un po’ al relax prima della loro ultima fatica.
Nella nostra scuola le squadre si allenano tutto l’anno grazie alle simulazioni organizzate periodicamente sulla piattaforma “phiquadro.it” da varie personalità italiane di spicco nel contesto olimpico.
Ovviamente al corso ognuno può prepararsi sia all’esperienza delle gare individuali sia a quella delle gare a squadre. Esse, infatti, sono due realtà differenti: le prime si basano su quesiti a risposte multiple e dimostrazioni (andando più avanti queste hanno spazio sempre maggiore rispetto alle domande chiuse), che vengono consegnate tutte insieme al termine della gara e corrette manualmente dai professori della commissione; le seconde avvengono online, la correttezza della risposta si può verificare immediatamente su uno schermo che mostra la classifica in tempo reale e si può riprovare più volte, ma per ogni errore si ricevono penalità.
Le Olimpiadi sono un’esperienza unica e fondamentale per il percorso di crescita di uno studente a cui piace la matematica perché abitua allo stress della competizione e, soprattutto, accresce quella sana competitività che porta ognuno alla voglia di migliorarsi e di aumentare sempre più le proprie competenze. Sei circondato da ragazzi bravi quanto te, se non di più, se vuoi emergere ti devi mettere d’impegno. Infine, la gara a squadre abitua i ragazzi a cooperare per la risoluzione di un problema, attitudine questa fondamentale del mondo scientifico moderno, ma non sempre facile da allenare per un ragazzo che ama la scienza.
Per questo vorremmo ringraziare i professori della straordinaria opportunità che ci danno ogni anno mettendo al nostro servizio le loro conoscenze e competenze, aiutandoci e seguendoci anche nelle difficoltà. In questo modo la relazione che si instaura trascende dal semplice rapporto alunno-professore, infatti essi ci stanno sempre affianco e si preoccupano della nostra crescita sia come matematici, che, e soprattutto, come persone.
matematica de giorgi
Articolo dei corsisti Mattia Giuri e Matteo Fasiello.

Per i professori l’obiettivo non è esclusivamente il raggiungimento di singole vette di eccellenza ma trasmettere a quante più persone possibile parte del loro sapere, tuttavia è giusto elencare e gratificare i risultati conseguiti nel corso degli anni:
I risultati:
AS 2015-16: due individuali qualificati alle fasi nazionali di Cesenatico, Carlo Simone e Guliano Melcore che conseguono la menzione d’onore per almeno un problema risolto completamente
matematica de giorgi
AS 2016-17: un individuale qualificato alle fasi nazionali di Cesenatico, Carlo Simone. All’esordio la squadra formata da Carlo Simone, Stefano Simone, Giuliano Melcore, Matteo Calò, Annalucia Aguglia, Stanislao Natali, Matteo Fasiello vince la gara provinciale di Tricase e si qualifica per Cesenatico.

AS 2017-18: due individuali qualificati alle fasi nazionali di Cesenatico, Carlo Simone e Mattia Giuri. Carlo Simone conquista la medaglia d’argento individuale.
La squadra formata da Carlo Simone, Stefano Simone, Annalucia Aguglia, Matteo Fasiello, Andrea Moschettini, Mattia Giuri, Simone Macchia vince la gara provinciale di Brindisi qualificandosi per Cesenatico.
matematica de giorgi
AS 2018-2019: un qualificato alle fasi nazionali di Cesenatico, Simone Macchia. La squadra formata da Antonio Fai, Alice Nicolì, Matteo Negro, Laura Minonne, Gabriele Rizzo, Paride Lauretti, Riccardo Rollo arriva seconda nella gara provinciale di Tricase.