Ultima modifica: 3 Dicembre 2019

Trattamento dei dati personali di alunni e famiglie

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Liceo Scientifico Statale Cosimo De Giorgi
Via M. De Pietro, 14, 73100 LECCE
Tel. 0832 307114 Mail: LEPS01000P@istruzione.it – PEC: LEPS01000P@pec.istruzione.it
Codice Fiscale: 80011850759 – C.M.: LEPS01000P

Informativa ex artt. 13-14 del Regolamento Europeo 2016/679 per il trattamento dei dati personali degli alunni e delle famiglie

Egregio Signore/a,
Premessa:
ai sensi di quanto previsto dalla normativa in oggetto questo Istituto è Titolare del trattamento di Vostri dati personali come disposto dagli artt. 13-14 Regolamento UE 679/2016 e desidera preventivamente informarVi che il trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.
Indichiamo di seguito le informazioni riguardo al trattamento dei Suoi dati:
a) Dati di contatto del Titolare del Trattamento
Il Titolare del trattamento è: L.S. DE GIORGI, Via M. De Pietro, 14, 73100 – LECCE – (LE) – 0832 307114, LEPS01000P@istruzione.it – LEPS01000P@pec.istruzione.it rappresentata dal Dirigente scolastico pro tempore Giovanna Caretto;
b) Dati di contatto del Responsabile della Protezione dei dati
Il Responsabile della Protezione dei Dati (RPD) è la società Edu Consulting srl – Via XX Settembre n. 118, 00187 Roma (RM) – P.IVA: 15050081007 – tel.: 06-87153238 – E-mail: richieste@educonsulting.it – PEC: educonsulting@pec.it nella persona di Gianluca Apicella Fiorentino – tel.: 334 7219617 gdpr@educonsulting.it;
c) Tipologia di dati oggetto del trattamento, finalità del trattamento e base giuridica
Tutti i dati voi da Voi comunicati che rientrano nelle definizioni di cui all’art. 4  e nelle categorie particolari di cui all’art. 9 del Regolamento, indispensabili ai fini della prosecuzione dei rapporti con la presente Istituzione Scolastica, anche se raccolti non presso l’Istituzione scolastica ma presso il Ministero dell’Istruzione e le sue articolazioni periferiche, presso altre Amministrazioni dello Stato, presso Regioni e enti locali, presso Enti con cui la scuola coopera in attività e progetti previsti dal Piano Triennale dell’Offerta Formativa saranno trattati esclusivamente per le finalità istituzionali della scuola: istruzione, formazione degli alunni e quelle amministrative ad esse strumentali, così come definite dalla normativa vigente (R.D. n. 653/1925, D.Lgs. n. 297/1994, D.P.R. n. 275/1999; Decreto Interministeriale 28 agosto n.129 del 2018 e le norme in materia di contabilità generale dello Stato; Legge n. 104/1992, Legge n. 53/2003, D.Lgs. n. 165/2001, D.Lgs 196/2003 e Regolamento Europeo 2016/679, D.M 305/2006; D.Lgs 76/05; D.Lgs 77/05; D.Lgs 226/05; D.Lgs 82/2005, D.Lgs. n. 151/2001, i Contratti Collettivi di Lavoro Nazionali ed Integrativi stipulati ai sensi delle norme vigenti; D.P.C.M. 23 febbraio 2006 n. 185 fatto salvo quanto disposto dal D.Lgs 66/2017; D.P.R. 20 marzo 2009,n.89; Legge 170 dell’8.10.2010; D.M. n. 5669 12 luglio 2011; DPR 28 marzo 2013 n.80, D. Lgs 33/2013, DL 12 settembre 2013, n.104, convertito, con modificazioni, dalla Legge 8 novembre 2013, n. 128, Legge 13 luglio 2015 n. 107, D.Lgs 50/2016, D. Lgs 56/2017 e relativi decreti applicativi, linee guida e tutta la normativa richiamata e collegata alle citate disposizioni).
Con riferimento ad attività didattiche afferenti gli scopi istituzionali della Scuola, inserite nel Piano dell’Offerta Formativa (quali ad esempio attività di laboratorio, visite guidate, premiazioni, partecipazioni a gare sportive, ecc.) è possibile che vengano effettuate durante l’anno foto di classe, riprese audio e video di lavori e manifestazioni, da parte della scuola al fine di documentare, testimoniare, raccontare e valorizzare il lavoro fatto e per scopi esclusivamente didattici-formativi e culturali. In tal caso il trattamento avrà una durata temporanea in quanto tali materiali rimarranno esposti all’interno della scuola esclusivamente per il tempo necessario e per la finalità cui sono destinati. Nei video e nelle immagini di cui sopra i minori saranno ritratti solo nei momenti “positivi” (secondo la terminologia utilizzata dal Garante per la protezione dei dati personali e dalla Carta di Treviso del 5 ottobre 1990 e successive integrazioni) legati alla vita della scuola: apprendimento, recite scolastiche, competizioni sportive ecc. e comunque in secondo piano.
Per le suindicate finalità il trattamento dei dati  avverrà ai sensi dell’art. 6,comma 1, lett. e) del Regolamento (trattamento necessario per l’esecuzione di un compito di interesse pubblico o connesso all’esercizio di pubblici poteri di cui è investito il Titolare del trattamento), senza necessità di Suo specifico consenso.  
I dati   rientranti nelle categorie particolari,  previsti dagli art.9 e 10 del Regolamento, nonché dagli artt. 2 sexies e 2 octies del novellato D.Lgs 196/2003  saranno trattati esclusivamente dal personale incaricato della scuola, adeguatamente formato e istruito, secondo quanto previsto dalle disposizioni di legge e di regolamento citate al precedente punto a), che specificano i tipi di dati che possono essere trattati e le operazioni eseguibili,  e nel rispetto del principio di stretta indispensabilità dei trattamenti. I dati particolari  non saranno oggetto di diffusione; per svolgere attività istituzionali previste dalle vigenti disposizioni in materia sanitaria, previdenziale, tributaria, giudiziaria e di istruzione, nei limiti previsti dal D.M 305/2006, pubblicato sulla G.U. n°11 del 15-01-07, alcuni di essi potranno essere comunicati ad altri soggetti pubblici solo se strettamente indispensabile.
Le istituzioni scolastiche accreditate presso la Borsa continua nazionale del lavoro tramite il portale CLICLAVORO, e che svolgono attività di intermediazione tra domanda e offerta di lavoro potranno trattare e pubblicare i dati personali ed i curricula dei propri studenti nel rispetto di quanto previsto dal D. Lgs. 276/2003, come modificato dalla Legge 111/2011, e Nota congiunta MIUR/MINISTERO DEL LAVORO 7572/2011.
Ai genitori di figli maggiorenni non autosufficienti e conviventi, è permesso l’accesso alle informazioni riguardanti il rendimento scolastico e la frequenza dei propri figli, per consentire l’assolvimento dell’obbligo di garantire l’istruzione dei figli maggiorenni, che siano ancora non autosufficienti e conviventi, così come indicato dalle norme vigenti (cfr cod. civ. articoli 148 cc e 155-quinquies) e dai pronunciamenti giurisprudenziali (cfr, ad esempio, Corte Cass. n°4765 del 3 aprile 2002).
d) Carattere obbligatorio o facoltativo del conferimento dei dati personali
ll conferimento dei Suoi dati per le finalità sopra indicate e il conseguente trattamento  sono obbligatori e indispensabili in quanto previsti dalla normativa citata; l’eventuale rifiuto a fornire tali dati comporterebbe il mancato perfezionamento dell’iscrizione o l’impossibilità di fornire all’alunno tutti i servizi necessari per garantire il suo diritto all’istruzione ed alla formazione.
e) Modalità di trattamento dei dati
In relazione a quanto sopra il trattamento potrà essere effettuato sia con strumenti cartacei che elettronici, in entrambi i casi con adeguate misure di sicurezza, nel rispetto di quelle indicate dal Codice e delle altre individuate ai sensi del Regolamento
f) Soggetti a cui i dati vengono comunicati
1. I Suoi dati personali potranno essere comunicati nell’ambito della scuola al Dirigente Scolastico, ai responsabili del trattamento appositamente designati, agli autorizzati   del trattamento, ai docenti del Consiglio di classe ed ai membri dell’equipe per l’integrazione scolastica, relativamente ai dati necessari alle attività didattiche, di valutazione, integrative e istituzionali. Inoltre, potranno essere comunicati ai collaboratori scolastici e ai componenti degli organi collegiali limitatamente ai dati strettamente necessari alla loro attività;
2. I dati personali potranno, inoltre,  essere comunicati a soggetti pubblici (Ufficio scolastico regionale, Ambiti Territoriali, ASL, Comune, Provincia, organi di polizia giudiziaria, organi di polizia tributaria, guardia di finanza, magistratura, ecc.) nei limiti di quanto previsto dalle vigenti disposizioni di legge e di regolamento e degli obblighi conseguenti per codesta istituzione scolastica;
3. I soli  dati anagrafici  potranno essere comunicati a soggetti terzi che forniscono servizi a codesta Istituzione Scolastica quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo: agenzie di viaggio e strutture ricettive (esclusivamente in relazione a gite scolastiche, viaggi d’istruzione e campi scuola), imprese di assicurazione (in relazione a polizze in materia infortunistica), eventuali ditte fornitrici di altri servizi (quali ad esempio servizi di mensa, software gestionali, registro elettronico, servizi digitali (quali piattaforme elearning e software di gestione delle attività didattiche come ad esempio G Suite for education, ecc). L’effettuazione di questi trattamenti costituisce una condizione necessaria affinché l’interessato possa fruire dei relativi servizi; solo in caso di trattamenti effettuati in maniera continuativa e non saltuaria o occasionale, le aziende in questione saranno nominate Responsabili del Trattamento, limitatamente ai servizi richiesti e resi. Potranno essere diffusi esclusivamente i dati previsti dalla normativa e rigorosamente nei casi ivi indicati.
g) Tempo di conservazione dei dati
I tempi di conservazione dei dati (senza differenza alcuna tra cartacei e digitali) sono stabiliti dalla normativa di riferimento per le Istituzioni scolastiche individuabile nella Legge 59/1997 (Art. 21), D.P.R. 275/1999, D.P.R. 445/2000, D.Lgs. 42/2004 e Legge 137/2002 (Art. 10).
I dati saranno trattati e conservati secondo le indicazioni di AGID e con la nei tempi e nei modi indicati dalle Linee Guida per le Istituzioni scolastiche e dai Piani di conservazione e scarto degli archivi scolastici e dalle tabelle, definiti dalla Direzione Generale degli Archivi presso il Ministero dei Beni Culturali.
I dati raccolti verranno conservati per un arco di tempo non superiore al conseguimento delle finalità per le quali sono trattati (“principio di limitazione della conservazione”, art.5, GDPR) e/o per il tempo necessario per obblighi di legge e in ogni caso fino alla revoca del consenso.
La verifica sulla obsolescenza dei dati conservati in relazione alle finalità per cui sono stati raccolti viene effettuata periodicamente.

Il Titolare non trasferisce i Suoi dati all’estero.

Diritti del soggetto interessato
Alla luce di quanto sopra, Ella potrà, in qualità di interessato, e nei limiti previsti dalla normativa europea, esercitare i diritti previsti dagli artt. da  15 a 21 del Regolamento e, più precisamente:
• Diritto di accesso ( art. 15 Reg. ):  Ella ha diritto di ottenere dal titolare del trattamento la conferma che sia o meno in corso un trattamento di dati personali che La  riguardano e, in tal caso, di ottenere l’accesso ai Suoi dati personali, inclusa una copia degli stessi, e la comunicazione, tra le altre,  delle seguenti informazioni:
1. finalità del trattamento;
2. categorie di dati personali trattati;
3. destinatari cui questi sono stati o saranno comunicati;
4. periodo di conservazione dei dati o i criteri utilizzati;
5. diritti di rettifica, cancellazione dei dati personali, limitazione del trattamento ed  opposizione al trattamento nei limiti previsti dalle norme in vigore;
6. diritto di proporre reclamo;
7. diritto di ricevere informazioni sulla origine dei dati personali qualora essi non siano stati raccolti presso l’interessato;
8. l’esistenza di un eventuale processo decisionale automatizzato, compresa l’eventuale  profilazione;
• Diritto di rettifica (art.16 Reg.)
Ella ha diritto di ottenere, senza ingiustificato ritardo,la rettifica dei dati personali inesatti che La riguardano e/o l’integrazione dei dati personali incompleti.
• Diritto alla cancellazione (diritto all’oblio) ( art.  17 Reg.)
Ella ha diritto di ottenere, senza ingiustificato ritardo, la cancellazione dei dati personali che La riguardano, quando:
1. i dati non sono più necessari rispetto alle finalità per cui sono stati raccolti o altrimenti trattati;
2. non sussiste alcun altro fondamento giuridico per il trattamento;
3. si è opposto con successo al trattamento dei dati personali;
4. i dati sono stati trattati illecitamente,
5. i dati devono essere cancellati per adempiere un obbligo legale;
6. i dati personali sono stati raccolti relativamente all’offerta di servizi della società dell’informazione di cui all’articolo 8, paragrafo 1, del Regolamento.
Il diritto alla cancellazione non si applica nella misura in cui il trattamento sia necessario per l’adempimento di un obbligo legale o per l’esecuzione di un compito svolto nel pubblico interesse o per l’accertamento, l’esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria.
• Diritto di limitazione di trattamento ( art.  18 Reg.)
Ella ha  diritto di ottenere la limitazione del trattamento, quando:
1. contesta l’esattezza dei dati personali;
2. il trattamento è illecito e Ella si oppone alla cancellazione dei dati personali e chiede invece che ne sia limitato l’utilizzo;
3. i dati personali sono necessari  per l’accertamento, l’esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria;
4. si è opposto al trattamento in attesa della verifica in merito all’eventuale prevalenza dei motivi legittimi del titolare del trattamento rispetto a quelli dell’interessato.
• Diritto alla portabilità dei dati (art. 20  Reg.)
Ella ha diritto di ricevere, in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da un dispositivo automatico, i dati personali che La riguardano forniti al Titolare e il diritto di trasmetterli a un altro titolare senza impedimenti, solo qualora il trattamento si basi sul consenso e solo se sia effettuato con mezzi automatizzati. Inoltre, il diritto di ottenere che i Suoi dati personali siano trasmessi direttamente dal Titolare ad altro titolare qualora ciò sia tecnicamente fattibile.
• Diritto di opposizione (art.  21 Reg.)
Ella ha diritto di opporsi al trattamento in qualsiasi momento, per motivi connessi alla sua situazione particolare, fatte salve le esigenze dell’amministrazione così come evidenziato nello stesso art. 21.
Diritto di proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali, Piazza di Montecitorio n. 121, 00186, Roma (RM).
Modalità di esercizio dei Suoi diritti
I diritti di cui sopra potranno essere esercitati rivolgendosi al Titolare del trattamento o al Responsabile,  senza particolari formalità, per far valere i suoi diritti, così come previsto dal Capo III del Regolamento.
Il Titolare o il DPO provvederanno a prendere in carico la Sua richiesta e a fornirle, senza ingiustificato ritardo e, comunque, al più tardi entro un mese dal ricevimento della stessa, le informazioni relative all’azione intrapresa riguardo alla Sua richiesta. L’esercizio dei Suoi diritti in qualità di interessato è gratuito ai sensi dell’articolo 12 del Regolamento.
Tuttavia, nel caso di richieste manifestamente infondate o eccessive, anche per la loro ripetitività, il Titolare potrebbe addebitarle un contributo spese ragionevole, alla luce dei costi amministrativi sostenuti per gestire la Sua richiesta, o negare la soddisfazione della sua richiesta.
La informiamo, infine, che il Titolare potrà richiedere ulteriori informazioni necessarie a confermare l’identità dell’interessato.

Il Dirigente Scolastico
prof.ssa Giovanna Caretto