Ultima modifica: 11 Maggio 2019

GLI STUDENTI DEL “DE GIORGI” AL DReAM PER SCOPRIRE IL CONNUBIO RICERCA UNIVERSITARIA – MEDICINA

Una nuova esperienza sul campo, questa volta all’interno di una struttura ospedaliera in cui ricerca universitaria e medicina vanno a braccetto, per 33 studenti del Liceo “Cosimo De Giorgi” di Lecce grazie al progetto della Provincia di Lecce “Giornate di promozione della cultura scientifica”. Continue Reading GLI STUDENTI DEL “DE GIORGI” AL DReAM PER SCOPRIRE IL CONNUBIO RICERCA UNIVERSITARIA – MEDICINA

De Giorgi DreamI liceali, accompagnati dalle docenti Eugenia Calò e Salvatora Cappelli, hanno avuto l’opportunità di visitare e conoscere “in presa diretta” la realtà del Laboratorio diffuso di ricerca interdisciplinare applicata alla medicina (DReAM), che si trova nel presidio ospedaliero “Vito Fazzi” di Lecce.
Gli studenti sono stati accolti dai coordinatori della struttura, Michele Maffia per Unisalento, e Michele De Benedetto, per la Asl di Lecce, che hanno illustrato la realtà universitaria e di ricerca in campo medico e sanitario effettuata dai numerosi gruppi di ricerca che fanno parte del DReAM. Durante la visita, inoltre, due dottorandi dell’Università del Salento, Luana Conte e Marco Greco, sono intervenuti per spiegare le proprie tematiche di ricerca e i risultati ottenuti e in corso di realizzazione.
Gli studenti, quindi, hanno avuto la possibilità di visitare 3 laboratori: il Laboratorio del Gruppo di Anatomia umana, Neuroscienze, Processi cognitivi e psicofisiologici dell’olfatto, Neuropsichiatria infantile, sotto la guida di Sara Invitto e dei suoi collaboratori; il laboratorio di Proteomica Clinica, diretto da Michele Maffia e il laboratorio di Genetica medica, guidato da Salvatore Mauro, situati nel plesso oncologico dello stesso presidio ospedaliero.
Il progetto “Giornate di Promozione della Cultura Scientifica” è promosso dal Servizio Tutela e Valorizzazione Ambiente della Provincia di Lecce, diretto da Rocco Merico e realizzato da Gianni Podo.
Lecce, 9 maggio 2019

Lascia un commento